Dicembre 2020. Sono passati ormai due mesi da quando la Federazione ha interrotto i campionati e attuato delle misure speciali per gli sport di contatto, tra cui il nostro amato basket. I bambini e i ragazzi della scuola dell’obbligo, però, con le dovute precauzioni possono continuare ad allenarsi regolarmente.

Siamo passati in palestra a trovare Andrea Avesani, Responsabile Minibasket SAV, e gli abbiamo fatto qualche domanda su questo momento storico così particolare.

Ciao coach! Cosa state facendo in questo periodo nel Minibasket?
Per fortuna il Minibasket, a parte la mancanza delle partite, non ha avuto altre restrizioni, quindi gli allenamenti stanno proseguendo regolarmente. Abbiamo dovuto ridurre la durata degli allenamenti di 15 minuti per poter seguire le regole anti-COVID, ma per quel che riguarda la parte pratica i ragazzi/e stanno continuando con il programma tecnico che ci eravamo proposti ad inizio anno.  Questo include anche la parte “giocata”, quindi partitella finale compresa.
Noi allenatori comunque ci siamo imposti di tenere la mascherina durante lo svolgimento di tutti gli allenamenti e di rimanere un po’ distanti dai ragazzi anche durante le spiegazioni e le correzioni.
Per i ragazzi/e del Minibasket si può quindi dire che il basket è sempre basket.

E i ragazzi/bambini come stanno? Come stanno vivendo questo periodo così particolare?
La maggior parte dei bambini è tranquilla, soprattutto i più piccoli. Vengono regolarmente, indossano la mascherina negli spogliatoi e sono molto sereni.
Ai più grandicelli invece manca un po’ la partita del sabato, quella che aspettano tutta la settimana.

Come società invece, com’è riuscita – o come sta riuscendo – la SAV a gestire la situazione?
La SAV come sempre si è attenuta alle regole sanitarie, chiedendo a noi allenatori l’uso della mascherina e il controllo all’entrata e all’uscita dei ragazzi. Facciamo attenzione che i vari gruppi non si “incontrino” in spazi chiusi come i corridoi e gli spogliatoi, e disinfettiamo spogliatoi e attrezzi dopo ogni allenamento. Diciamo che tutto quello che si può fare a livello di prevenzione viene fatto regolarmente.

Sperando che si possa riprendere al più presto ad allenarsi e a giocare in modo “normale”, cosa si aspetta la SAV da una possibile ripresa?
Alla ripresa “regolare” dei vari campionati saremo pronti e carichi per tutto ciò che si potrà fare.
Speriamo che con il nuovo anno si possa almeno svolgere qualche partita e magari anche qualche festa Easy Basket per i più piccoli.

Sperando davvero che si possa riprendere al più presto, ringraziamo coach “Ave” per averci dedicato qualche minuto del suo tempo e facciamo un grande in bocca al lupo ai suoi ragazzi per il proseguo di questa pazza stagione!

Nelle foto: Coach Ave in azione!
[Foto archivio SAV]