Dopo sole due giornate di campionato, grazie alla vittoria contro il Rapid Bienne i ragazzi di coach Frasisti si posizionano in vetta alla classifica.

SAV Vacallo: 95
Rapid Bienne: 60

Hanno giocato: Solcà 2, Tessaro 19, Bellarosa 1, Arnaboldi 18, Plebani 2, Dotta 23, Iocchi 12, Ghisleri 2, Keller 1, Veglio 7, Sparascio 2, Pedro Paca 6.

Seconda partita e seconda vittoria per la prima squadra della SAV, che sabato pomeriggio ha battuto gli svizzero francesi del Rapid Bienne per 95-60.

Bienne è una formazione aggressiva, specialmente in difesa, e la SAV temeva questo particolare punto di forza, che avrebbe potuto causare non pochi problemi. Ma questo non è successo. Quello che si è visto in campo non ha per niente rispecchiato le aspettative del tecnico momò. La squadra organizzata e pulita che ci si aspettava di ritrovare è infatti sembrata disordinata e a tratti in difficoltà.

Nonostante questo, la partita inizia un po’ a rilento per i padroni di casa. Il Bienne sembra avere quel pizzico di energia in più che paralizza i gialloverdi, costretti a giocate veloci e imprecise. Ma bastano pochi accorgimenti da parte di coach Frasisti per sistemare l’attenzione in difesa e l’aggressività in attacco, ed ecco che la SAV mette il naso in avanti e si porta alla fine del primo quarto in vantaggio di 4 lunghezze (26-22).

La formazione gialloverde, nonostante i primi minuti di gioco un po’ ballerini, è riuscita ad interpretare bene l’incontro, dando intensità ad ogni azione ed eseguendo in maniera corretta i propri giochi. Quella della SAV è stata una partita basata sulla costanza su tutto il campo, e i risultati si sono visti. In attacco si sono viste buone iniziative da parte di tutti i giocatori e una buona circolazione della palla ha permesso ad Arnaboldi e compagni di trovare la via del canestro senza particolari problemi. Anche la difesa ha soddisfatto il coach momò, salvo qualche strafalcione di troppo sugli aiuti difensivi che non sono stati sincronizzati al meglio. Ma le statistiche parlano chiaro: i vari sfondamenti sugli aiuti presi dalla SAV sono un chiaro segno che si è sulla strada giusta anche dal punto di vista dell’organizzazione difensiva. Questi elementi hanno permesso alla SAV di allungare nel punteggio ad ogni quarto e portare a casa un’altra importante vittoria.

Unica pecca della formazione gialloverde è stata la mancata forza a rimbalzo, elemento fondamentale per poter effettivamente dominare il campo. Questo aspetto, in vista delle prossime importati partite, è sicuramente da migliorare, ma per il momento nello staff tecnico c’è molta soddisfazione per quanto fatto dai propri giocatori.

“Sono contento. Con 12 giocatori che hanno toccato il campo abbiamo avuto la possibilità di dare spazio anche agli Junior, e questa è una gran bella soddisfazione” commenta coach Dario Frasisti. “Se i Senior tracciano la strada in maniera positiva, è chiaro che gli Junior avranno sempre più spazio per fare esperienza e questa per noi è una grande opportunità per valutarli e farli crescere. Adesso dobbiamo prepararci per la partita di Coppa di giovedì e poi per la trasferta di Aarau di sabato. Sono due partite molto importanti e dobbiamo essere pronti. Ma per il momento sono molto contento”.

Prossima partita giovedì 22 ottobre a Viganello contro i Caimans per i 32esimi di Coppa Svizzera.