SAV Vacallo: 79
Baden Basket: 61

Hanno giocato: Solcà 19, Sparascio 2, Bellarosa 2, Arnaboldi 24, Chiesa, Plebani, Pedro Paca 2, Dotta 16, Cafasso, Keller, Ghisleri 4, Tessaro 10.

Esordio molto positivo per la prima squadra della SAV che al Palapenz sconfigge la “bestia nera” Baden, unica formazione ad aver battuto i ragazzi di Frasisti nel campionato 2019-2020.

C’era molta curiosità attorno al nuovo gruppo formato da 6 Senior (incluso il nuovo innesto Luca Sparascio) e molti Under 20, tra cui Solcà, Pedro-Paca e Bellarosa, di rientro da Massagno.

Le assenze di Veglio (infortunato) e Iocchi (impegni personali) avrebbero potuto pesare come macigni ma nel pre-gara coach Frasisti mette subito le cose in chiaro: chi scende in campo deve dare tutto a fare la differenza per vincere.

Baden è una formazione fisica e ben assortita in ogni reparto. L’inizio di gara è caratterizzato da un grande equilibrio tra le due squadre che si studiano e riprendono fiducia dopo parecchi mesi di stop forzato. Baden mette il naso avanti e Frasisti è costretto a fermare i suoi con un time-out. Si rientra in campo con la determinazione necessaria per riportare subito il match nei giusti binari. I giovani gialloverdi rispondono con canestri e grande intensità alla chiamata dello staff tecnico momò: Ghisleri, Solcà e Pedro-Paca danno energia, ben supportati da un Arnaboldi palesemente in serata (chiuderà con 24 punti e un’infinità di rimbalzi). Il primo periodo termina con la SAV avanti 21-11.

Nel secondo periodo regna l’equilibrio e, anche a causa di qualche errore di troppo, gli ospiti riducono leggermente lo scarto: alla pausa lunga il tabellone dice 31-24, con una partita tutta da giocare nella seconda parte di gara.

Il terzo quarto è decisivo: il rientro dagli spogliatoi della SAV è devastante e non lascia scampo a Baden. Il trio formato da Dotta, Arnaboldi e Tessaro mette in seria difficoltà la difesa avversaria. Solcà in cabina di regia detta i tempi giusti ai compagni che trovano con facilità la via del canestro. La SAV allunga nel terzo quarto con un parziale di 32-21 (63-45).

Baden non molla la presa e fa leva sulla fisicità dei suoi giocatori per provare a rientrare. I momò continuano a lavorare con grande attenzione e con continuità in attacco, macinando canestri e mantenendo il vantaggio sopra i 15 punti.

Finisce 79-61 tra gli applausi del pubblico che, nonostante le numerose restrizioni legate al protocollo Covid, ha deciso di presenziare e sostenere la squadra.

Una vittoria più che meritata per i gialloverdi che hanno saputo interpretare al meglio una partita molto difficile. Il contributo da parte di tutti è stato esemplare. Le rotazioni attuate da Coach Frasisti hanno dato ottimi frutti con i giovani capaci di garantire minuti di qualità.

“Baden per noi è sempre stata una bestia nera per le caratteristiche dei giocatori e la conformazione della squadra” spiega il coach momò. “Temevamo questa partita anche alla luce delle assenze importanti. Abbiamo impostato il match sulle nostre trame: velocità di esecuzione e corsa. Siamo soddisfatti, anche perché loro sono più fisici di noi ma abbiamo colmato il gap a rimbalzo. Sono emersi buoni spunti dai nostri giovani, ben supportati dai Senior, disposti ad aiutarli nel percorso di crescita. Tutti i ragazzi, dal primo all’ultimo, sono stati molto bravi. Avanti così e prepariamo al meglio la sfida contro Bienne di sabato prossimo”.

Prossima partita sabato 17 ottobre alle 17:30 al Palapenz contro Rapid Bienne.