Prima Lega: il trofeo Koludrovic torna a casa

Prima Lega: seconda partita e seconda vittoria

La SAV Vacallo si aggiudica il trofeo del nono Memorial dedicato a Dario Koludrovic, battendo Viganello e Lugano.

Giornata ricca di pallacanestro quella tenutasi sabato scorso al Palapenz: un momento per ricordare un talento e un amico scomparso, e che da ormai nove anni rappresenta un appuntamento importante per le squadre che si apprestano ad affrontare la nuova stagione. 

La SAV, nonostante fosse ancora un po’ pesante dalla preparazione e dagli allenamenti, si è però presentata pronta in quella che è stata la prima uscita ufficiale della stagione. La prima partita, che ha visto i padroni di casa opposti ai Caimans di Viganello, è stata interpretata con grande attenzione, aggressività e freschezza da parte dei ragazzi di Frasisti e Tonon, superando positivamente il primo test dell’anno.

Nella seconda partita, complice un calo mentale dovuto alla pausa tra i due incontri, la SAV ha fatto fatica a ritrovare la concentrazione mostrata nei primi venti minuti. Questo ha permesso a Lugano di passare in vantaggio di qualche possesso prima dell’effettiva rimonta dei padroni di casa, che una volta ritrovato l’equilibrio hanno così riportato a casa il Trofeo Koludrovic. 

Onore quindi a Lugano e Viganello, che hanno saputo tenere testa ai gialloverdi disputando un ottimo torneo, ma in casa SAV la soddisfazione è tanta. “Le indicazioni sono positive” afferma coach Dario Frasisti al termine dell’incontro, “c’è ancora tanto da lavorare e c’è da capire tutti insieme qual è la strada migliore da intraprendere. I ragazzi in palestra lavorano con fiducia sulle proposte che gli vengono fatte dallo staff, quindi avanti così”.

Alla squadra non resta quindi che continuare a lavorare per prepararsi per l’esordio contro il Bienne, previsto per domenica 3 ottobre al Palapenz. La speranza è quella di vedere tanta gente in palestra ad assistere alla partita e di creare il giusto entusiasmo per iniziare la stagione nel miglior modo possibile.

Minibasket al via

Ad aprire la giornata dedicata a Dario sono stati i più piccoli. La mattina è iniziata infatti con gli U10, che sono scesi in campo in un mini-torneo contro i “cugini” di Stabio e Mendrisio. Nelle due partite giocate, i gialloverdi hanno mostrato di avere sempre più fiducia nell’attaccare il canestro e nel gestire il gioco a livello individuale, mentre a livello di gruppo hanno dimostrato di saper giocare di squadra facendo ottimi passaggi e giocando sempre insieme. 

È stato poi il turno degli U12, che si sono sfidati in una partita amichevole tra ragazzi nati nel 2010 e ragazzi nati nel 2011. E anche in questo caso quanto visto lascia ben sperare per l’inizio della stagione. Ottima gestione degli spazi e tanta aggressività da parte dei più grandi, grinta ed impegno da parte dei più piccoli: questi gli elementi che hanno caratterizzato tutto l’incontro. Quell’anno in più di esperienza ha permesso ai 2010 di condurre fin da subito l’incontro, ma i 2011 non si sono mai dati per vinti, rimboccandosi le maniche e cercando di fare tutto il possibile per dare fastidio ai ragazzi più grandi, dimostrando di avere l’atteggiamento giusto per cominciare al meglio la stagione. 

Condividi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi