I ragazzi di Walter Bernasconi battono lo Star 79 e si giocano il titolo cantonale.

Under 13 (2006) 

Star 79 – SAV Vacallo: 37-50 

Passione, determinazione e tanta voglia di arrivare a quella tanto agognata finale. E dopo una partita difficile, ma ricca di emozioni, i 2006 ce l’hanno fatta.

L’incontro parte con un 4-0 dei padroni di casa. Qualcuno in panchina scuote la testa e inizia a mormorare, pensando già al peggio. Ma i nostri ragazzi non sono lì per caso: questa semifinale se la sono guadagnata e non hanno certo intenzione di fermarsi ad un soffio dalla fine. Rimboccate le maniche si ricomincia da capo, sistemando le posizioni in attacco e intensificando la difesa, costringendo i padroni di casa a lavorare il doppio per arrivare a canestro. Nonostante questi accorgimenti, il primo quarto è caratterizzato da un botta e risposta delle due squadre, pronte a lottare con le unghie e con i denti per questa vittoria. E i risultati si sono visti: duelli a rimbalzo, passaggi veloci e precisi e tiri puliti hanno regalato al pubblico presente alle scuole medie di Bellinzona un grande basket. Il primo quarto si conclude sul punteggio di 11-12 in favore dei gialloverdi, ma la partita è ancora lunga.

Nel secondo periodo la grinta e la passione che la SAV porta con sé in campo paralizzano gli avversari, che si ritrovano a segnare solo 3 punti in 10 minuti di gioco. E il merito è tutto della difesa, che ha fatto un ottimo lavoro nel contenere i giocatori dello Star. Ogni errore dei sopracenerini si è trasformato in un’occasione per i momò, che non se lo sono fatti ripetere due volte e hanno allungato le distanze, mettendo al sicuro punti preziosi. Non sono mancate le solite distrazioni e gli ormai (purtroppo) abituali tiri liberi sbagliati, ma non sono bastati per frenare i ragazzi di coach Bernasconi. Si va quindi alla pausa con un vantaggio di 10 punti (14-24) che lascia ben sperare.

Forse complice la stanchezza, o anche solo del sano nervosismo, il rientro in campo non è così soddisfacente come si sperava. La SAV sembra essersi spenta, non si lotta più per i rimbalzi ma si guardano gli avversari saltare e rubarci i palloni da sotto il naso senza fare nulla per reagire. Anche la difesa, impeccabile nei primi 20 minuti, sembra essersi presa una pausa, lasciando passare i ragazzi dello Star senza opporre resistenza, e perdendo gran parte del vantaggio accumulato finora. Time out d’emergenza per coach Walter che prova a spronare i suoi ragazzi a dare il massimo e a non mollare proprio sul più bello. E una piccola reazione si è vista, ma nel frattempo i padroni di casa si sono riavvicinati e non sembrano intenzionati a lasciarci andare così facilmente. Sono proprio loro a vincere il quarto, portandosi a sole 5 lunghezze dai gialloverdi, che ora hanno solo 10 minuti a separarli dalla finale.

Nell’ultimo periodo la situazione cambia. I nostri ragazzi ci credono sempre di più, così come parenti ed amici che dagli spalti iniziano a farsi sentire con incitamenti e cori. Questo sembra dare un’iniezione di fiducia ai cinque giocatori in campo che tornano a lottare su ogni pallone, buttandosi per terra e saltando come non mai a rimbalzo. E la difesa torna quella del primo tempo, pulita e precisa, che tiene gli avversari ben lontani dal canestro e li constringe a tentare anche qualche tiro da fuori pur di recuperare lo scarto con i gialloverdi, che pian piano è tornato in doppia cifra.

Quando ormai i giochi erano fatti, coach Walter è passato dai suoi giocatori in panchina per dargli un cinque che oggi vale più di mille parole: ce l’abbiamo fatta. 

Sabato, al PalaSport di Bellinzona, si giocherà l’ultima partita del campionato, valevole per il titolo cantonale. I nostri ragazzi sono carichi e al coach mancherebbe solo il titolo U13 nella sua personale collezione di vittorie. Che questa sia la volta buona?

Hanno giocato: Leonardo, Laura, Alessio, Patrick 3, Simone 9, Enea C., Fabio 12, Enea R. 10, Giorgia 2, Eydam 10, Francesco 2, Erjon 2.